TAR Lazio censura Roma Capitale nelle procedure di conferimento incarichi dirigenziali ex art.110 Tuel

         Con la recentissima  sentenza  2479/2021, il TAR del Lazio ha accolto il ricorso proposto dalla Dircom Roma per ottenere l’annullamento della procedura ex art. 110 del TUEL, di ricerca di una professionalità esterna per gli incarichi di Direttore del Dipartimento Patrimonio e di Direttore della Direzione Rifiuti del Dipartimento Tutela Ambientale.

La sentenza, che ha incontrato anche l'interesse della stampa cittadina (Roma today del 3 marzo),  è di particolare importanza perchè, sancendo alcuni principi in tema di conferimento degli incarichi dirigenziali, pone  un argine al conferimento degli incarichi al personale esterno in spregio alle professionalità interne esistenti, ma anche al conferimento sostanzialmente immotivato  degli incarichi all’interno dell’amministrazione che alcuni  Enti, in questo caso Roma capitale,  operano  in violazione dei dettami di legge, in particolare quelli previsti dal D. Lgs. n. 165/2001,  delle norme statutarie  o della contrattazione collettiva.

Attachments:
Download this file (sentenza 2479 - 2021.pdf)sentenza 2479 - 2021.pdf[ ]172 kB
Leggi tutto...

" La Repubblica" intervista il Segretario Generale Direl, Mario Sette, su riforma P.A. e recovery fund

 

“ Condividiamo la necessità di una riforma della PA e siamo pronti a presentare le nostre proposte.” 

Lo ha dichiarato Mario Sette, nella qualità di Segretario Generale aggiunto della FEDIRETS  e Segretario Generale Direl, in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano La Repubblica.

L'auspicio  è che con il nuovo governo possa instaurarsi una relazione proattiva, che raccolga proposte che la Direl, autonomamente e come componente di FEDIRETS, non ha mai mancato di avanzare in una prospettiva di collaborazione tra le parti, per una dirigenza libera e competente, riconosciuta nel suo status e valorizzata nel ruolo di traino di importanti progetti di rinnovamento e ripresa economica del Paese.

L'impiego corretto delle risorse in occasione del recovery fund costituisce una sfida ed un'occasione per  la Dirigenza degli Enti Locali,  con la consapevolezza che sarà giudicata per le sue capacità e per il suo dinamismo. 

Nutriamo l' ambizioso obiettivo, come organizzazione sindacale e come Federazione, di  tutelare al meglio la Dirigenza e la collettività da criticità che hanno gravi  ripercussioni sui meccanismi della pubblica amministrazione e, di conseguenza, sulla qualità dei servizi erogati alla cittadinanza.

Basti  pensare allo spoil system più o meno mascherato da continue rotazioni e riorganizzazioni, alla precarietà degli incarichi e all'instabilità delle funzioni, alle continue erosioni dell’autonomia gestionale da parte della politica, allo spossessamento dei più importanti incarichi da parte di dirigenti esterni, di competenza professionale non sempre trasparente.

In questa direzione, la  Direl ha lavorato e lavora per costituire non solo un luogo di tutela ma anche un punto di riferimento culturale per i propri iscritti, proponendo  un nuovo modello di sindacato,  che  organizza iniziative di aggiornamento e confronto sulle tematiche di maggior interesse e sulle principali novità normative; iniziative  che hanno ormai acquisito carattere di continuità e puntano alla costituzione di un centro di formazione permanente, che sostenga ed accompagni,  negli Enti Locali, l'affermazione ed il radicamento di una dirigenza di qualità.

Attachments:
Download this file (La Repubblica 19 febbraio 2021.pdf)La Repubblica 19 febbraio 2021.pdf[ ]1743 kB

Pagina 6 di 157

Formazione e Webinar

Chiedi all' Avvocato

Login Form



direlemiliaromagna
direlpiemonte